Presentata ieri a Verona la 43ma edizione della rassegna internazionale della meccanica agricola, che si tiene dal 7 all’11 novembre prossimo presso il quartiere fieristico di Bologna. Attesi numeri da record per una rassegna che si colloca al secondo posto a livello mondiale per numero di espositori e visitatori e al primo posto per livello di internazionalità. Fra le novità, il Salone Idrotech, dedicato all’irrigazione e alla gestione dell’acqua e l’inaugurazione dei nuovi Padiglioni 29 e 30, prima realizzazione dell’ampio programma di ristrutturazione del quartiere espositivo bolognese.

La “biennale di Bologna”

Macchine e attrezzature di nuova generazione, gamme rinnovate nel design e nelle tecnologia, inedite tipologie di prodotto e sistemi digitali per la gestione e il controllo delle lavorazioni sono il patrimonio di EIMA International, la grande rassegna della meccanica per l’agricoltura, la cura del verde e la relativa componentistica, che terrà alla fiera di Bologna dal 7 all’11 novembre prossimo la sua 43ma edizione. Un evento espositivo che mai come quest’anno si presenta nel segno della novità, oltre che per i contenuti tecnici – la migliore produzione realizzata da oltre 2 mila industrie costruttrici in rappresentanza di 50 Paesi, con un totale di oltre 50 mila modelli e dispositivi tecnologici a copertura di più di mille voci merceologiche – anche per gli aspetti organizzativi e strutturali.

La novità di EIMA Idrotech

Ai 14 settori di specializzazione nei quali è suddivisa la rassegna, e ai 4 Saloni tematici (EIMA Componenti, EIMA Green, EIMA Energy ed EIMA M.i.A.), si aggiunge una quinta sezione tematica, il Salone di EIMA Idrotech interamente centrato sulle tecnologie e l’impiantistica per l’irrigazione e la gestione dell’acqua. “Si tratta di un settore altamente strategico – ha spiegato l’Amministratore Delegato della società organizzatrice FederUnacoma surl Massimo Goldoni, nel corso della conferenza stampa tenutasi questo pomeriggio a Verona nell’ambito di Fieragricola – perché al cospetto dei trend climatici sfavorevoli la risorsa idrica è divenuta una variabile sempre più influente sulla produzione agricola, un fattore che deve essere gestito con tecnologie sempre più raffinate e sistemi di controllo altamente perfezionati”. Un settore quello dell’irrigazione che è cresciuto costantemente nell’ambito dell’EIMA, arrivando nell’edizione 2016 ad impegnare 11 mila metri quadrati di superficie con 250 industrie costruttrici da 20 Paesi, e che in questa edizione 2018 acquisisce lo status di Salone specializzato. Un settore che mostra trend di crescita significativi anche in termini di mercato, a vantaggio delle industrie italiane che detengono una leadership riconosciuta a livello internazionale: nel 2016 il mercato nazionale delle macchine per l’irrigazione è cresciuto del 15%, e le esportazioni italiane nel comparto sono aumentate dell’8%.

Occhi puntati sui nuovi padiglioni

I settori tematici nei quali si articola la rassegna – che si svilupperà su una superficie lorda complessiva di oltre 350 mila metri quadrati impegnando come di consueto per intero il quartiere fieristico bolognese – avranno una caratterizzazione grafica e scenografica più accentuata, così da rendere immediatamente riconoscibili le diverse aree tematiche ad un pubblico che si attende intorno alle 300 mila unità. Ma la novità più significativa è quella rappresentata dal varo dei nuovi padiglioni 29 e 30, per una superficie totale espositiva di circa 24 mila mq con strutture monoplanari senza pilastri, che sono ora in fase di costruzione e che rappresentano il primo passo di quell’ampio progetto di ristrutturazione del quartiere fieristico varato da BolognaFiere, che prevede entro il 2022 l’edificazione di altri 4 padiglioni e la completa riqualificazione di tutte le altre strutture espositive. “La rassegna dell’EIMA è cresciuta in modo impressionante, passando negli ultimi dieci anni (cinque edizioni biennali) da 250 mila a 350 mila metri quadrati lordi di superficie impegnata e registrando una crescita del numero di visitatori da 140.600 nel 2008 a 285 mila nel 2016 – ha spiegato Goldoni – ed oggi si colloca saldamente al secondo posto a livello mondiale per numero di espositori e di visitatori, e al primo posto per livello di internazionalità (operatori da 150 Paesi e 70 delegazioni estere ufficiali): l’ampio programma di rinnovamento della struttura espositiva può ‘mettere le ali’ ad un progetto già vincente”.

Temi tecnici e politici

Grande rilievo hanno, nell’ambito di EIMA International, i convegni di argomento tecnico e quelli di taglio politico, fra i quali è già previsto quello dedicato alla Agenda europea per la meccanizzazione agricola, che si pone in continuità con l’analogo incontro già svolto ad EIMA 2016 e che assume il ruolo di “osservatorio” sulle politiche europee di settore. I seminari tecnici e le attività “di sportello” realizzate nell’area di EIMA Desk saranno volti a promuovere le tecnologie più avanzate. “In Italia abbiamo ancora un mercato delle trattrici usate che è quasi il doppio di quello delle trattrici nuove – ha detto ancora Goldoni – e questo è un controsenso in un Paese che vanta una piattaforma come l’EIMA, utilizzata da operatori di ogni continente per conoscere e trattare macchinario di ultima generazione”.

Gli eventi strategici

“EIMA International ha trovato nella biennalità la sua cadenza ottimale – ha concluso Goldoni – perché questa consente la presentazione di effettive novità di prodotto e permette alle aziende di pianificare al meglio i propri investimenti fieristici, ma non rappresenta l’unico evento promozionale che la Federazione realizza nel corso dell’anno: al di là dell’importante collaborazione con Verona Fiere per la Fieragricola, è già in cantiere l’edizione 2018 di EIMA Show, la kermesse di macchine in campo organizzata in collaborazione con Umbria Fiere e con l’Università di Perugia, Coldiretti Umbria, Fondazione per l’istruzione agraria e CESAR, e che si svolgerà come lo scorso anno a Casalina di Deruta (PG) impegnando i tre giorni dal 13 al 15 luglio, avendo per tema i sistemi di precisione e l’agricoltura 4.0”.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner o continuando a navigare il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Dettagli

a presente informativa ha lo scopo specifico di illustrare i tipi e le modalità di utilizzo dei cookie nonché, se lo si desidera, di fornire indicazioni circa le azioni per rifiutare o eliminare i cookie presenti sui suoi dispositivi. Navigando questo sito si acconsente all’utilizzo di cookie in conformità a quanto stabilito dal Garante per la protezione dei dati personali nel provvedimento 229 dell’8 maggio 2014. Se non si acconsente all’utilizzo di cookie occorre impostare il proprio browser in modo appropriato, oppure non accedere ad alcuna pagina di questo sito. Nella tabella riportata in fondo all’informativa sono elencate tutte le tipologie di cookie che possono essere installate da pagine di questo dominio e, nel caso di cookie terze parti, i link ai documenti che forniscono informazioni sulle modalità per impedire l’installazione degli stessi o per rimuoverli anche in un secondo momento.

Cosa sono i Cookie e come li utilizziamo? Questo sito web utilizza i cookie. I cookie sono piccoli files di informazioni che vengono memorizzati sul suo browser quando con il suo computer, smartphone o tablet visita un sito web o utilizza un social network. Un cookie non è un virus, un troyan, un worm, uno spam o uno spyware e non apre finestre pop-up. Utilizziamo i cookie per rendere la navigazione del nostro sito più semplice e per meglio adattare il sito ai suoi interessi e necessità. I cookie possono anche essere usati per aiutarci a velocizzare le sue future esperienze ed attività sul nostro sito. 

Ad esempio, abbiamo utilizzato un cookie affinché il sito sia visualizzato nella lingua scelta anche successivamente alla prima sessione. Questo cookie è memorizzato sul computer per 1 anno, in modo che non sia necessario selezionare nuovamente la lingua.

Utilizziamo anche cookie funzionali per la sicurezza del sito web e dell’utente. Si tratta di cookie di sessione, cioè di cookie temporanei che vengono rimossi dal suo computer alla chiusura del browser.

Questo sito utilizza cookie propri tecnici e funzionali (ossia cookie generati dalla pagina che si sta visitando) e cookie di terze parti (ossia cookie generati da servizi o fornitori esterni come Google Analytics).

Cookie tecnici e funzionali, cioè di navigazione o sessione, strettamente necessari per il funzionamento del sito, per consentire all’utente di usufruire dei contenuti e dei servizi richiesti, per attivare specifiche funzionalità del sito ed una serie di criteri selezionati (ad es. la lingua), al fine di migliorare il servizio reso.

Cookie di terze parti: sono i cookie predisposti e gestiti da responsabili estranei (c.d. terze parti) al nostro sito web. Non avendo accesso alle impostazioni di detti cookie, l’utente può esercitare i propri diritti solo e unicamente tramite le modalità previste dalla terza parte che conserva le informazioni (nella tabella in fondo alla presente informativa è riportato uno schema riassuntivo con tutti i riferimenti in merito). Tra i cookie di terze parti rientrano i cookie di profilazione, utilizzati per tracciare la navigazione dell’utente. Nel nostro sito utilizziamo Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc.Il nostro sito è analizzato al fine, ad esempio, di contare il numero di visitatori del sito e sapere quali pagine vengono visitate di più, per permetterci di migliorare il nostro sito e i nostri servizi. Google Analytics utilizza i cookie per svolgere la sua analisi. I dati ottenuti sono trasferiti a Google e memorizzati da Google su server negli Stati Uniti. Noi non abbiamo alcun controllo sull’utilizzo dei dati da parte di Google, di Facebook, o di altri soggetti esterni. Abilitazione/disabilitazione di cookie tramite il browser Esistono diversi modi per gestire i cookie e altre tecnologie di tracciabilità. Modificando le impostazioni del browser, è possibile accettare o rifiutare i cookie o decidere di ricevere un messaggio di avviso prima di accettare un cookie dai siti Web visitati. Le ricordiamo che disabilitando completamente i cookie nel browser potrebbe non essere in grado di utilizzare tutte le nostre funzionalità interattive. Se utilizza più computer in postazioni diverse o più dispositivi, si assicuri che ogni browser sia impostato in modo da soddisfare le sue preferenze. Può eliminare tutti i cookie installati nella cartella dei cookie del suo browser. Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. Cliccare sui collegamenti sottostanti per ottenere istruzioni specifiche relative a ciascun browser. Microsoft Windows Explorer Google Chrome Mozilla Firefox Apple Safari Se non utilizza nessuno dei browser sopra elencati, selezioni “cookie” nella relativa sezione della guida del browser da lei utilizzato per scoprire dove si trova la sua cartella dei cookie. È possibile opporsi alla registrazione dei cookie anche utilizzando la piattaforma di disiscrizione dell’IAB (Interactive Advertising Bureau) Europe:http://www.youronlinechoices.com/it/.

Close